Contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso agevolato per le imprese femminili

23 Marzo 2021 | Informazioni

Con la nuova Legge di Bilancio, il Governo ha deciso di istituire un fondo d’investimento di 20 milionidi euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022 dedicato alle imprese femminili, con lo scopo di incentivare le donne ad avviare attività imprenditoriali.

Secondo il quadro di valutazione 2020 europeo Women in Digital (https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/women-digital-0) il PIL annuo europeo aumenterebbe di 16 miliardi di euro, se più donne lavorassero in ambito digitale.
Considerato che sono ancora troppo poche le donne che scelgono di avviare un’attività di impresa e di intraprendere studi in ambito STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics), le ripercussioni sul PIL italiano ed europeo sono evidenti.

Guardando questo report emerge che le donne italiane, insieme a quelle di Bulgaria, Romania e Grecia e stante la situazione attuale, hanno meno probabilità di prendere parte all’economia digitale, attraverso l’occupazione, l’uso di Internet o le competenze. Un dato che desta preoccupazione per l’economia e il futuro del nostro paese.

Il Fondo per l’imprenditoria femminile si pone come obiettivo di massimizzare il contributo delle donne allo sviluppo economico del nostro paese e prevede il finanziamento di: 

  • interventi per supportare l’avvio dell’attività di impresa o rafforzare quelle già esistenti, con attenzione particolare ai settori dell’alta tecnologici;
  • programmi ed iniziative per la diffusione di cultura imprenditoriale tra le donne; 
  • investimenti per il rafforzamento della struttura finanziaria e patrimoniale delle imprese femminili, con specifica attenzione ai settori tecnologici; 
  • programmi di formazione e orientamento verso materie e professioni digitali e STEM.

Il fondo imprenditoria femminile. Come funziona

Il fondo d’investimento consiste in una dotazione di 20 milioni di euro all’anno da elargire tra il 2021 ed il 2022 sotto forma di:

  • contributi a fondo perduto per l’avviamento di imprese da parte di donne disoccupate;
  • finanziamenti agevolati per sostenere le attività delle imprese femminili;
  • contributi a fondo perduto per integrare il fabbisogno di capitale circolante delle imprese femminili con almeno tre anni di vita;
  • investimenti per le start-up innovative e delle PMI innovative guidate da donne;
  • interventi finanziati specifici su richiesta delle singole imprese;
  • assistenza tecnico-gestionale per attività di marketing e di comunicazione, anche attraverso un sistema di voucher per le imprese femminili.

La Legge di Bilancio 2021 istituisce presso il MISE anche il Comitato Impresa Donna. Questo Comitato, avrà il compito di controllare il corretto utilizzo delle risorse del fondo d’investimento e coopererà con il Ministero dello sviluppo economico.

I suoi compiti saranno:

  • indicare le linee d’indirizzo per l’utilizzo delle risorse del Fondo;
  • contribuire alla redazione della Relazione annuale sulle attività svolte;
  • suggerire indicazioni relative allo stato della legislazione e dell’azione amministrativa, nazionale e regionale, in materia di imprenditorialità femminile.
  • condurre analisi economiche e/o giuridiche relative all’imprenditoria femminile;
  • fornire indicazioni relative alla presenza femminile nelle imprese e nell’economia italiana a livello nazionale e regionale;

Potrebbe Interessarti

La Cina preferisce la moda Made In Italy

La Cina preferisce la moda Made In Italy

L’Italia segna un primato storico nelle sue relazioni commerciali con la Cina nell’ambito del fashion. Secondo i dati forniti da Ice Pechino, e relativi al primo semestre dell’anno (gennaio-giugno 2021), la Cina ha aumentato del 46% le importazioni di articoli di...

Interwine. Euroconsult porta il vino italiano in Cina

Interwine. Euroconsult porta il vino italiano in Cina

La Euroconsult offre alle aziende interessate la possibilità di partecipare alla fiera internazionale INTERWINE che si terrà 28 al 30 ottobre 2021 a Shenzhen (Cina) e alle successive edizioni del 2022. Giunta alla ventisettesima edizione, la più grande fiera cinese...

Simest. Riapertura dei bandi il 28 ottobre

Simest. Riapertura dei bandi il 28 ottobre

Tra le notizie più attese, a seguito della disponibilità di risorse inserite all’interno del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), c’era sicuramente la riapertura dei bandi Simest. E così è stato. Dalle ore 9:30 del 28 ottobre infatti, le imprese potranno...

Contattaci per maggiori informazioni

Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Sede di Enna

Via Roma n. 93 – 94100 Enna IT
tel / fax + 39 0935 22599
+ 39 333 1818674
+ 39 334 1275478

Sede di Shanghai

Room 312, 3th floor, Block 6, No. 631 Jiangning Road
Jing’an District
Shanghai – China
上海市静安区江宁路631号6号楼3楼312室

Seguici su
Email

info@euroconsultsicilia.eu