Sicilia. Le imprese artigiane ripartono dal “Fondo per la ripresa”

15 Luglio 2021 | Bandi, Incentivi

Le imprese artigiane della Sicilia potranno contare su 40 milioni di euro, che serviranno per il sostentamento di tutte le attività del settore colpite dall’emergenza Covid. Il “Fondo per la ripresa artigiani”, presentato nella sala Giovanni Bonsignore dell’assessorato Attività produttive della Regione Siciliana dall’assessore regionale Mimmo Turano, dal commissario straordinario della Crias, Giovanni Perino e dalla direttrice della Crias, Lorenza Giardina, prevede due bandi, uno da 6 milioni di contributi a fondo perduto, l’altro da 34 milioni di euro a valere sul Fondo regionale di sviluppo europeo Po Fesr Sicilia 2014-2020 per finanziare progetti di investimenti volti a migliorare la competitività delle imprese, introduzione di soluzioni innovative e miglioramento delle strategie commerciali. Grazie a queste risorse oltre 5 mila imprese artigiane, dotate dei requisiti di accesso previsti, potranno finanziare i loro progetti di investimento.

Sarà la Crias, la Cassa Regionale delle Attività Produttive, a gestire l’erogazione del contributo volto a dare ossigeno alle imprese artigiane che hanno ridotto il loro fatturato, ma anche a incrementare la produzione, introdurre innovazioni e garantire una formazione specialistica.

I beneficiari saranno le micro imprese artigiane con sede legale o operativa in Sicilia, iscritte all’Albo delle imprese artigiane presso le Camere di commercio e che non risultano sospese o inattive, che non siano in stato di liquidazione o fallimento, con un numero di addetti non superiore a 5 e un utile netto al 2019 fino a 30 mila euro.

Le misure, come già anticipato, saranno due. Vediamole nel dettaglio:

BANDO DA 6 MILIONI
Il primo bando, con una dotazione finanziaria di 6 milioni, prevede un contributo a fondo perduto fino ad un massimo di 2.000 euro, a rimborso del 100% delle spese sostenute dalle imprese a partire dall’8 aprile 2021 e attestate dall’istituto di credito.

BANDO DA 34 MILIONI
La misura 3.1.1_08a, con una dotazione finanziaria di 34 milioni di euro, prevede invece un finanziamento del progetto a tasso agevolato per 10 anni, di cui 12 mesi di preammortamento, a copertura dell’80% del costo del progetto ritenuto ammissibile, mentre il contributo a fondo perduto sarà nella misura del 20% del finanziamento concesso (fino ad un massimo di 5.000 euro). I progetti potranno avere un importo minimo di 10.000 euro e massimo di 50.000. Fra le tipologie di spese ammissibili:

  • acquisto di macchinari, attrezzature, arredi, impianti, nuovi di fabbrica, necessari al ciclo produttivo;
  • ristrutturazione e manutenzione del laboratorio (fra cui migliorie del laboratorio in termini di ristrutturazioni edilizie, restauro, manutenzione straordinaria, adeguamento locali alle misure anti-Covid);
  • acquisto di software, brevetti, licenze e soluzioni tecnologiche necessarie allo svolgimento dell’attività;
  • acquisti per la realizzare e implementare strategie di marketing e azioni commerciali e ancora costi per la formazione specialistica del personale collegata agli investimenti.

Le domande per il primo bando dei contributi a fondo perduto possono essere presentate dal 4 agosto 2021 e saranno valutate con procedura automatica; quelle del secondo bando per il finanziamento dei costi del progetto, a partire dal 7 settembre 2021 e seguiranno una procedura valutativa a sportello.

Per entrambe le misure, le domande vanno presentate telematicamente sul sito della Crias.

EUROCONSULT resta a disposizione delle aziende che intendono presentare la domanda relativa al bando da 34 milioni, garantendo assistenza nella presentazione e successiva rendicontazione delle spese sostenute. Per qualsiasi informazione, gli interessati possono chiamare lo 0935-22599.

Potrebbe Interessarti

Vini italiani, un trend in crescita

Vini italiani, un trend in crescita

Il 18 ottobre prossimo, nel corso del Vinitaly Special Edition che si terrà a Verona, sarà presentata da IRI una ricerca sul consumo di vino nei primi 9 mesi del 2021. IRI, il più grosso centro di analisi di mercato nel mondo, ha già inviato una preview del rapporto...

Bandi Simest: novità per lo sportello del 28 ottobre

Bandi Simest: novità per lo sportello del 28 ottobre

Il Fondo 394 per l’internazionalizzazione delle imprese gestito da Simest in convenzione con il Maeci (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), presenta delle novità rispetto a quanto previsto inizialmente fino a qualche settimana fa. Il...

Contattaci per maggiori informazioni

Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Sede di Enna

Via Roma n. 93 – 94100 Enna IT
tel / fax + 39 0935 22599
+ 39 333 1818674
+ 39 334 1275478

Sede di Shanghai

Room 312, 3th floor, Block 6, No. 631 Jiangning Road
Jing’an District
Shanghai – China
上海市静安区江宁路631号6号楼3楼312室

Seguici su
Email

info@euroconsultsicilia.eu