MASAF – Distretti biologici

13 Marzo 2024 | agevolazioni, Incentivi

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste emana un Avviso per la selezione di proposte progettuali da parte di Distretti biologici per favorire le forme di produzione agricola a ridotto impatto ambientale e per la promozione di filiere e Distretti di agricoltura biologica.

Possono presentare domanda di accesso ai contributi per i Progetti a carattere locale, quali soggetti proponenti, i Distretti biologici riconosciuti come tali dalle normative regionali e nazionali.

I Soggetti beneficiari del Progetto sono le PMI biologiche e quelle in conversione.

Le PMI possono essere:

  1. imprese che operano nella produzione agricola primaria;
  2. imprese che operano nella trasformazione di prodotti agricoli;
  3. imprese che operano nella commercializzazione di prodotti agricoli.

Progetti devono interessare un ambito territoriale locale. Il carattere locale dei Progetti è assicurato quando gli interventi sono realizzati in ambito regionale e/o interregionale e hanno ricadute nell’area definita dall’intervento.

I Progetti possono avere a oggetto uno o più interventi di seguito indicati:

  • Iniziative per lo scambio di conoscenze e per azioni di informazione sulla produzione biologica

Le iniziative sono volte a sviluppare azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze in materia di produzione biologica, compresi corsi di formazione, seminari, conferenze e coaching, e ad azioni di informazione nonché alla promozione dell’innovazione in materia di produzione biologica, che contribuiscono al conseguimento di uno o più obiettivi specifici di cui all’articolo 6, paragrafo 1 del regolamento (UE) 2021/21151.

  • Iniziative per servizi di consulenza.

Le iniziative sono volte a supportare le aziende attive nel settore agricolo e i giovani agricoltori attraverso servizi di consulenza mirati all’avvio del processo di passaggio alla produzione biologica, alla fase di conversione, al miglioramento della produzione biologica sia in termini di prestazioni economiche che ambientali. Gli aiuti non comportano pagamenti diretti ai beneficiari e sono erogati agli organismi prestatori dei servizi di consulenza.

  • Iniziative per le misure promozionali a favore dei prodotti agricoli biologici

Iniziative volte a garantire la promozione e a sostenere lo sviluppo dei prodotti biologici attraverso:

  • l’organizzazione di concorsi, fiere ed esposizioni dedicate ai temi dell’agricoltura biologica;
  • la partecipazione a concorsi, fiere ed esposizioni dedicate, anche in maniera non esclusiva, ai temi della produzione biologica;
  • pubblicazioni destinate a sensibilizzare il grande pubblico in merito ai prodotti agricoli biologici.

Le risorse disponibile per la selezione di proposte progettuali dei Distretti biologici per favorire le forme di produzione agricola a ridotto impatto ambientale e per la promozione di filiere e Distretti di agricoltura biologica ammontano a 10 milioni di euro. 

Le proposte progettuali, che potranno essere presentate dai Distretti biologici riconosciuti dalle normative regionali e nazionali, devono avere un budget compreso tra 200 mila e 400 mila euro.

Gli aiuti sono suddivisi in base alle categorie di interventi ammissibili:

  • Iniziative per lo scambio di conoscenze e per azioni di informazione sulla produzione biologica:
    • L’intensità di aiuto è pari al 100 % dei costi ammissibili.
  • Iniziative per servizi di consulenza:
    • Per la consulenza fornita dai prestatori del servizio a un unico beneficiario attivo nella produzione agricola primaria, l’intensità di aiuto è pari al 100 % dei costi ammissibili fino al limite massimo di euro 25.000,00 per triennio.
    • Per la consulenza fornita dai prestatori del servizio a un unico beneficiario attivo nella trasformazione e nella commercializzazione di prodotti agricoli, l’importo dell’aiuto è pari al 100 % dei costi ammissibili fino al limite massimo di euro 200.000,00 per triennio.
  • Iniziative per le misure promozionali a favore dei prodotti agricoli biologici:
    • L’intensità di aiuto è pari al 100 % dei costi ammissibili.

Le domande possono essere presentate dai soggetti proponenti, a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo saq1@pec.politicheagricole.gov.ita partire dalle ore 12:00 del giorno 15 aprile e fino alle ore 12:00:00 del giorno 29 aprile 2024.

Potrebbe Interessarti

Euroconsult al Go International

Euroconsult al Go International

EUROCONSULT ITALIA sarà presente al Go International, l’evento espositivo di riferimento per i servizi export che si terrà il prossimo 4 e 5 ottobre presso il Palazzo delle Stelline (Corso Magenta 61) a Milano. Go International, organizzata da Italian Fair Service e...

CCIAA Reggio Calabria: Bando Voucher Digitali I4.0

CCIAA Reggio Calabria: Bando Voucher Digitali I4.0

La Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Reggio Calabria, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, di tutti i...

CCIAA di Bari: Bando Internazionalizzazione 2024

CCIAA di Bari: Bando Internazionalizzazione 2024

La Camera di Commercio di Bari, in collaborazione con la propria Azienda Speciale Bari Sviluppo, intende favorire i processi d’internazionalizzazione delle MPMI (micro, piccole e medie imprese) che hanno sede legale e/o operativa nel territorio di propria competenza....

Contattaci per maggiori informazioni

Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Sede di Enna

Via Roma n. 93 – 94100 Enna IT
tel / fax + 39 0935 22599
+ 39 333 1818674
+ 39 334 1275478

Sede di Shanghai

Room 312, 3th floor, Block 6, No. 631 Jiangning Road
Jing’an District
Shanghai – China
上海市静安区江宁路631号6号楼3楼312室

Seguici su
Email

info@euroconsultsicilia.eu