Nuovo regolamento UE su DOP e IGP

17 Novembre 2023 | Informazioni

Il nuovo regolamento UE sulle DOP e IGP, atteso da tempo, entrerà in vigore a partire dai primi mesi del 2024, dopo l’approvazione degli Stati membri e la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’UE.

Il nuovo regolamento fornisce un livello di protezione più elevato e innalza il livello della qualità e degli standard alimentari UE, garantendo che il nostro patrimonio culturale, gastronomico e locale sia preservato e certificato come autentico nell’UE e nel mondo.

Molto importanti le novità per le imprese italiane dell’agroalimentare:

  • obbligo di indicare il nome del produttore sulle etichette delle DOP e delle IGP, eliminando possibili abusi nel riferimento a queste indicazioni
  • protezione ex-officio delle DOP e delle IGP nei domini Internet attraverso l’uso di blocchi geografici nei nomi di dominio e l’adesione al regolamento sui servizi digitali
  • alle associazioni di produttori vengono dati ulteriori poteri per combattere pratiche che svalorizzino tali prodotti e maggiori responsabilità per la designazione delle associazioni di produttori riconosciute
  • le associazioni di produttori potranno anche decidere di rendere obbligatorie alcune pratiche sostenibili per i propri prodotti che, in questo caso, dovranno essere inserite nel disciplinare di produzione
  • semplificazione delle procedure di registrazione delle IG per ridurre i tempi di attesa (le diverse norme sulle procedure e la protezione delle indicazioni geografiche per i tre settori – prodotti alimentari, vini e bevande spiritose – sono riunite in un’unica procedura di registrazione)
  • protezione delle IG utilizzate come ingredienti in prodotti alimentari preimballati.

Al 1° ottobre 2023 erano stati registrati 3.552 nomi: 1.656 vini, 1.634 prodotti alimentari e agroalimentari e 262 bevande spiritose. Tra quelle più note troviamo Bayerisches Bier, Champagne, Irish Whisky, olive Kalamata, Parmigiano Reggiano, Polish Vodka, Queso Manchego e Roquefort.

I nomi dei prodotti registrati come indicazioni geografiche sono protetti giuridicamente da imitazione, usurpazione ed evocazione all’interno dell’UE e nei paesi terzi in cui è stato firmato un accordo di protezione specifico.

Scongiurato dal punto di vista legislativo l’Italian sounding fatto nei confini dell’Ue, l’obiettivo è ora difendere le eccellenze europee dai tentativi di imitazione ed emulazione nel resto del mondo, ma per questo è necessario agire in sede WTO.

FonteCommissione Europea

Potrebbe Interessarti

Euroconsult al Go International

Euroconsult al Go International

EUROCONSULT ITALIA sarà presente al Go International, l’evento espositivo di riferimento per i servizi export che si terrà il prossimo 4 e 5 ottobre presso il Palazzo delle Stelline (Corso Magenta 61) a Milano. Go International, organizzata da Italian Fair Service e...

CCIAA Reggio Calabria: Bando Voucher Digitali I4.0

CCIAA Reggio Calabria: Bando Voucher Digitali I4.0

La Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Reggio Calabria, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, di tutti i...

CCIAA di Bari: Bando Internazionalizzazione 2024

CCIAA di Bari: Bando Internazionalizzazione 2024

La Camera di Commercio di Bari, in collaborazione con la propria Azienda Speciale Bari Sviluppo, intende favorire i processi d’internazionalizzazione delle MPMI (micro, piccole e medie imprese) che hanno sede legale e/o operativa nel territorio di propria competenza....

Contattaci per maggiori informazioni

Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Sede di Enna

Via Roma n. 93 – 94100 Enna IT
tel / fax + 39 0935 22599
+ 39 333 1818674
+ 39 334 1275478

Sede di Shanghai

Room 312, 3th floor, Block 6, No. 631 Jiangning Road
Jing’an District
Shanghai – China
上海市静安区江宁路631号6号楼3楼312室

Seguici su
Email

info@euroconsultsicilia.eu