Aice: troppi dazi sull’import in UE

22 Ottobre 2021 | Informazioni

In occasione del 75° anniversario di AICE (Associazione Italiana Commercio Estero), il presidente, Riccardo Garosci, ha dichiarato l’importanza di ridurre temporaneamente i dazi sull’import nell’Unione Europea di prodotti provenienti dai Paesi Extra Ue per contrastare le criticità legate all’interruzione delle catene di fornitura e all’aumento dei costi, di energia e materie prime, per favorire la ripartenza e la crescita delle imprese.

“Anche le sanzioni in corso ad alcuni Paesi – ha chiosato Garosci – non aiutano: si pensi a quelle, recenti e legittime, alla Bielorussia, che hanno bloccato l’esportazione di potassio di cui sono il secondo paese produttore al mondo. Anche dalle sanzioni – continua -, pur corrette da un punto di vista politico, derivano gli aumenti di costo di alcune materie prime. Un commercio internazionale aperto ma attento alla sostenibilità, rappresenta la chiave per creare sviluppo, crescita economica e benessere non solo per l’Italia, ma per tutti i Paesi del mondo» che dialogano con il nostro Paese”.

Aice rappresenta 900 aziende che svolgono attività di commercio con l’estero. L’export italiano è tornato a buoni livelli ma si evidenzia una flessione nel numero di esportatori in seguito alla crisi pandemica. A livello globale, secondo il Wto (World Trade Organization), si prevede una ripresa consistente degli scambi di merci e servizi con una stima che per il 2021 indica un +10,8% e nel 2022 un +4,7%. Restano però i nodi dei forti rincari dei noli e i timori sull’impatto delle tensioni inflazionistiche sugli scambi internazionali.

 

Potrebbe Interessarti

PNRR – Progetti faro di economia circolare

PNRR – Progetti faro di economia circolare

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il D.M. del 6 agosto 2021 recante “Assegnazione delle risorse finanziarie previste per l’attuazione degli interventi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e ripartizione di traguardi”, ha assegnato al...

Il vino italiano all’estero: alcuni dati

Il vino italiano all’estero: alcuni dati

Nei primi sette mesi del 2021 le esportazioni italiane di vino hanno registrato un +14,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e un +10,7% rispetto ai primi sette mesi del 2019. Le vendite sono diminuite del 4% nel 2020 a causa della pandemia....

Cina, dal 2022 nuove regole per l’export alimentare

Cina, dal 2022 nuove regole per l’export alimentare

La sicurezza alimentare in Cina è un argomento sempre più rilevante tanto che la nazione è sempre più votata all'innalzamento negli standard dei controlli sia per gli alimenti nazionali che esteri. All’orizzonte si profilano infatti due nuovi regolamenti, 248 e 249,...

Contattaci per maggiori informazioni

Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Euroconsult Soc Coop Italia
Sede di Enna

Via Roma n. 93 – 94100 Enna IT
tel / fax + 39 0935 22599
+ 39 333 1818674
+ 39 334 1275478

Sede di Shanghai

Room 312, 3th floor, Block 6, No. 631 Jiangning Road
Jing’an District
Shanghai – China
上海市静安区江宁路631号6号楼3楼312室

Seguici su
Email

info@euroconsultsicilia.eu